TIM Estate Ragazzi “Iniquità ed esclusione”

Nazionale -

Se è vero che i problemi di TIM sono in questo momento molto più grandi, è anche nella vita aziendale quotidiana che si misurano gli atteggiamenti non trasparenti dell’azienda.


Nonostante le vantate dichiarazioni di queste settimane a sostegno del welfare aziendale, rimaniamo basiti da quanto accade con People Caring sui Soggiorni estivi per i figli dei dipendenti dove, nonostante le asserzioni di Equità e Inclusione, l’aria che si respira è di ESCLUSIONE!


Cominciando dalle difficoltà nella prenotazione dei soggiorni: i colleghi che hanno acceduto al portale tramite la intranet aziendale hanno trovato grande difficoltà nell’accesso, salvo scoprire che tutto era più agevole se si accedeva dall’esterno.


Proseguendo con la scelta unica di quest’anno, contro la possibilità precedente di scegliere due soggiorni diversi all’atto dell’iscrizione, onde evitare che qualcuno restasse fuori.


Cosa ancora più grave, la decisione di richiedere per la prima volta nella compilazione della domanda di iscrizione il proprio reddito lordo oltre al numero dei figli.


USB evidenzia come la scelta del criterio del reddito lordo sia suscettibile di dichiarazioni mendaci e comunque non verificabili, se non nel caso che entrambi i genitori siano dipendenti TIM, dato che l’azienda non ha accesso all’anagrafe tributaria.


Volendo comunque introdurre un criterio di discriminazione, che non ci trova affatto d’accordo, non sarebbe stato meglio per equità richiedere l’ISEE, visto che i soggiorni estivi per i figli dei dipendenti sono da considerarsi un sussidio alle famiglie?


Tenuto conto che i bambini/ragazzi esclusi sono stati inseriti in una lista d’attesa, ci auspichiamo che almeno si proceda ad appropriate verifiche reddituali, introducendo un minimo criterio di giustizia.


USB - Lavoro Privato dubita che tale gestione del welfare di TIM sia realmente progettata per rispondere ai bisogni dei suoi dipendenti, mettendo in pratica i principi di Equità e Inclusione tanto sbandierati da TIM nel suo Codice Etico.
Se così non fosse sarebbe opportuno rimediare.



USB Lavoro Privato - Settore Telecomunicazioni