Lavoratori Sparkle"Don't stay hanging! "

Roma -

Era il 26 marzo 2019 quando la nostra delegazione sindacale USB incontrava il nuovo AD per ascoltare la sua idea di rilancio di TIS ed in quel contestoavevamo sottolineato, che la “trasformazione” della società (il famoso turn around), non poteva prescindere da un cambio importante di paradigma nel rapporto con le “persone” che andavano riposizionate al centro del Piano Industriale, investendo nella motivazione, formazione, premiazione di queste, prima di ogni altra cosa.

Pertanto stigmatizzammo che il Piano doveva fare pernoinnanzitutto su :

  • Il Riconoscimento dei diritti dei lavoratori, mediante l’applicazione di una nuova Piattaforma di II Livello, in luogo del Regolamento unilateralmente impostoci a inizio 2018, nella quale poter rimodulare istituti economici e normativi quali PDR, Lavoro Agile, Fere EF, Salario Accessorio, secondo le specificità di Sparkle;

  • Un vero ricambio generazionale mediante l’ applicazione anche in Sparkle, come avvenuto in TIM, di un accordo ex.art. 4 della legge Fornero, unico strumento che salvaguarda il lavoratore in prossimità della pensione, aprendo spazi per la assunzione di giovani risorse.

  • Un ambiente di lavoro sano e funzionale mediante degli interventi atti a mitigare gli enormi disagi creati dal piano moving e dal concentramento di centinaia di lavoratori negli open-space.

  • Una nuova politica di formazione e incentivazione dei lavoratori .

Sono passati sei mesi e facendo un bilancio ci sembra che rispetto a questi punti ci sia ancora molta strada da fare. I lavoratori di Sparkle su questi temi restano ancora “appesi” ai fantomatici tempi della Capogruppo e anche “discriminati” rispetti ai colleghi di TIM che determinati diritti li hanno già rinegoziati.

In una logica del “Far accadere le cose”, i delegati USB, che da sempre si sono fatti promotori attivi della difesa dei diritti dei lavoratori, rinnovano testardamente e senza arrendersi (Never Give UP!!) le richieste già formulate al Top Management ed alle Relazioni Industriali , affinché dalle proclamate intenzioni, si passi ai fatti e dunque :

  • si fissi una data per la apertura di un tavolo di relazioni industriali che partendo dalle proposte formulate dai lavoratori (Piattaforma di II Livello inviata a fine 2017) ci porti prima della fine dell’anno alla firma di un contratto di II Livello Sparkle

  • si definisca entro la fine dell’anno un perimetro di applicazione dell’art. 4 ex Legge Fornero anche per i Lavoratori TIS, mediante la estensione dell’accordo già siglato nel 2016

  • si espliciti una politica di incentivazione e formazione/motivazione delle risorse che si focalizzi nel riconoscere i diritti di base e nel motivare le persone attraverso una pronta risposta alle sollecitazioni dei lavoratori, premiandone concretamente i contributi di grande partecipazione alla vita aziendale che sono soliti esprimere ormai da anni al di là del numero di “Like” sui Social

i lavoratori di Sparkle NON HANNO BISOGNO DI LEZIONI DI ENGAGEMENT ma per la loro passione e dedizione meritano risposte concrete!

Solo allora si sentiranno PARTE ATTIVA nel processo di rilancio di TIS!

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni