T.I. SPARKLE …Andiamo al Regolamento…

Roma -

Roma, 28 novembre 2017

In data odierna, l’azienda ci ha presentato il nuovo Regolamento per TI Sparkle che, a partire dal 2018, intende sostituire l’accordo di secondo livello del 2008, già disdettato prima dell’estate. Analogo regolamento sarà applicato anche ai lavoratori di Sparkle MED.

In merito ai contenuti, non abbiamo avuto sorprese, nella sostanza è identico a quello già imposto a TIM:

• Ricomposizione dell’orario di lavoro su base giornaliera fino al livello 5 e su base settimanale per liv 6 e 7 , mentre per i quadri la ricomposizione dell’orario settimanale è su base mensile;

• Per il personale fino al 5 liv introduzione delle timbrature per l’intervallo pausa caffè (da 1-3-2018) con conseguente recupero per la ricomposizione dell’orario su base giornaliera;

• Due giorni di ferie in meno;

• Dodici ore di permessi retribuiti in meno;

• Coloro che nel 2018 azzereranno le ex-festività degli anni pregressi “vinceranno” due giorni di bonus “una tantum”;

• istituzione di una settimana di chiusura collettiva ad agosto;

• Contrazione degli importi per le Trasferte in ambito nazionale (sia forfettari che a piè di lista);

• Introduzione nel regolamento del lavoro agile con tutte le limitazioni già denunciate;

• Buono pasto resta fissato in sette euro;

Oltre alla evidente “stretta” nelle regole, che consideriamo ingiustificata, riteniamo estremamente grave che si ricorra ad un Regolamento imposto unilateralmente per normare temi propri della contrattazione di secondo livello, peggiorando in questo modo le condizioni di lavoro e mortificando i lavoratori, privati dell’importantissimo strumento della contrattazione aziendale, da cui sono sempre discese le condizioni di miglior favore rispetto al CCNL. Questo è oramai il nuovo stile di relazioni cui il gruppo si ispira, stile che conosciamo e contro il quale abbiamo manifestato per tutto il 2017, dunque

Non subiremo in silenzio questo diktat!

La nostra risposta deve essere forte e compatta: deve vedere tutti i lavoratori di Sparkle protagonisti di una nuova stagione di rivendicazioni per riaffermare i diritti negati e riprenderci la fetta di salario e dignità lavorativa che, nel tempo, ci è stato portata via.

Come RSU di Sparkle abbiamo dunque predisposto una Ipotesi di Piattaforma Integrativa che condivideremo con tutti i lavoratori nelle assemblee, a partire dal 29 novembre ad Acilia, a seguire a Parco de’ Medici e via via presso tutte le altre sedi italiane.

Vi chiediamo la massima mobilitazione perché è ora di alzare la testa e se il percorso per ottenere l’apertura di un tavolo negoziale è in salita, soltanto l’unità ci darà la forza di intraprenderlo e portarlo a termine

È ora di mobilitarsi per pretendere un Contratto che riporti salario e diritti.

Liberiamoci dal cappio che stanno per stringerci al collo!

Se non ora QUANDO???

 

Questo sito usa i cookie

Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti per migliorare la tua navigazione, per analisi statistiche sull’utilizzo del sito in forma anonima e per usufruire dei servizi di terzi quali la visualizzazione di video e la condivisione dei contenuti sulle principali piattaforme social. Se vuoi saperne di più clicca sul link “Ulteriori informazioni”. Cliccando su "Abilita Cookie", presti il consenso all'uso dei cookie. I cookie tecnici saranno comunque utilizzati