TI Sparkle Elezioni RSU/RLS Roma

CGIL/CISL/UIL il sindacato dell’età della pietra e soprattutto dei fatti propri !

Nazionale -

Le elezioni per il rinnovo delle RSU/RLS in Sparkle stanno diventando per i lavoratori di ROMA un percorso ad ostacoli !  

CGIL CISL UIL stanno utilizzando tutti gli strumenti per precostituire a loro piacimento il risultato: laddove pensano di avere facili consensi favoriscono la massima partecipazione, di contro dove la presenza di sindacati conflittuali è storicamente più forte pongono veti e barriere al libero esercizio del voto.

E come se non bastasse oggi il Presidente della Commissione Elettorale, appartenente a SLC, venendo meno al suo ruolo di garante del corretto e imparziale svolgimento delle consultazioni, probabilmente utilizzando gli elenchi degli aventi diritto al voto, forniti a lui dall'azienda in funzione del suo ruolo in commissione elettorale, ha inviato una email ai lavoratori di Sparkle invitando a votare per il candidato della SLC/CGIL.

Stigmatizziamo questo agire deontologicamente scorretto ma, purtroppo coerente con tutte le decisioni che questa Commissione Elettorale sta prendendo per ostacolare l’esercizio del sacrosanto diritto al voto. Per tale ragione ne richiediamo l’immediata sostituzione in quanto non ha dimostrato di agire super partes e garantire il democratico svolgimento delle attività elettorali. Mai in tanti anni di elezioni RSU in Sparkle si è vista tanta ignoranza e spregiudicatezza in Commissione Elettorale!!

Veniamo ai fatti: l’unità produttiva CENTRO conta 390 aventi diritto ed è suddivisa su 2 SEDI (Acilia e Oriolo Romano). Per favorire la massima partecipazione alle elezioni e per consentire a tutti i lavoratori e lavoratrici di esercitare il diritto di voto, abbiamo presentato due proposte alla commissione elettorale:

  • votare su due giornate analogamente a quanto avverrà nelle altre due unità produttive di Sparkle (NORD e SUD).
  • In alternativa adottare il voto elettronico utilizzando una piattaforma certificata (eligo.social) che, peraltro, era già stata già utilizzata, per i colleghi dislocati fuori Roma, nelle votazioni in Sparkle del 2015.

Ci saremmo aspettati che la nostra proposta fosse accolta ma purtroppo per il momento non è andata così: i membri di CGIL CISL e UIL presenti in commissione elettorale hanno respinto le nostre richieste, mentre per i seggi del NORD e del SUD, invece si voterà su due giorni.

A Roma dunque per tutti quei colleghi che si troveranno a lavorare al di fuori della sede di Acilia (dove si costituirà l’unico seggio del Centro), sarà “impossibile” votare nell’unico giorno stabilito.

La democrazia va praticata con i fatti e non solo a parole, per cui pretendiamo che la votazione si svolga parimenti in tutte le sedi Sparkle sulle

giornate del 18 e 19 ed anche attraverso l’uso del voto elettronico.

I lavoratori e le lavoratrici di Sparkle tengano conto di quanto sta accadendo, al momento di esprimere la loro preferenza, scegliendo bene tra chi sostiene diritti e chi attua soprusi, tra chi persegue interessi collettivi e chi cura solo interessi privati

I candidati RSU/RLS in Sparkle Roma per USB Telecomunicazioni

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni